Il Val d'Enza sul Vespucci

August 4, 2016

 

Il giorno 27 Aprile 2016 ,  il nostro gruppetto di “marinai scelti” composto da Francesco Fenga, Massimiliano Fenga,  Davide Frazzi, Yohannes Gemma, Fabio Boniburini, Simone Bertinelli,  e Massimiliano Maini si è imbarcato al porto militare di La Spezia sulla “regina dei mari”: la nave AMERIGO VESPUCCI della Marina Militare Italiana.

Il Vespucci è una nave scuola utilizzata per l’addestramento di soldati della Marina. Il veliero A5312, varata il 22 febbraio 1931 è ripartito dopo una sosta di tre anni dovuta a diverse ristrutturazioni.

Alla partenza la nave ha effettuato un primo giro di circa 2 ore, con a bordo numerose autorità (perché il Vespucci oltre a essere nave scuola è anche la nave di rappresentanza della Marina militare e dell’ Italia intera), la nave ha continuato a navigare nel golfo fino a sera inoltrata quando  finalmente ha iniziato il viaggio di 3 giorni con destinazione Cagliari.

Il giorno seguente dopo che il mare si è calmato, insieme agli stomaci dell’ equipaggio, aiutati dai nostromi, abbiamo lucidato gli ottoni, messo in chiaro e alato le cime di manovra, mentre nel pomeriggio abbiamo sostituito delle caviglie (per caviglia, nella marineria velica, ci si riferisce ad un manico, un piolo di legno robusto o metallo tornito a forma di impugnatura, da 15 a 30 cm di lunghezza, che si inserisce tramite un perno di base cilindrico finale, su apposite "cavigliere", un supporto fissato al vascello appositamente forato in modo da poter inserire le caviglie stabilmente, ma anche poterle estrarre altrettanto facilmente se necessario. Tale manovra veniva fissata a poppa di ciascun albero della nave e serviva a "dar di volta”) ed alcuni di noi sono stati ospitati dal Capitano nella Plancia di Comando,  tutti abbiamo avuto l’onore di incontrare personalmente diversi ufficiali dell’equipaggio e di partecipare al solenne ammaina bandiera. Dopo la mezzanotte siamo  stati invitati dalla squadra del turno di guardia a mangiare la pizza, come da tradizione.

Venerdì 29, prima di pranzare, abbiamo seguito una lezione di cartografia avanzata in compagnia del Tenente di Vascello.  Dopo pranzo, un gruppo di ricercatori ospiti della nave ci ha mostrato un branco di delfini che avevano avvistato e per concludere la giornata in bellezza abbiamo frattazzato il cassero di prua, sotto i severi ordini del sergente,  in cambio, a lavoro ultimato, ci è stato concesso di visitare la parte storica della nave, un’occasione più unica che rara. Durante la serata il nostro capo  (Francesco Fenga) ha tenuto una conferenza sul coaching,  su richiesta del Capitano.

L’ultimo giorno i abbiamo risistemato la zona notte e siamo sbarcati al porto di Cagliari, sotto gli occhi di molti curiosi, per poi dirigerci all’aeroporto per il volo di ritorno.

Please reload

Featured Posts

Route estiva: il nostro clan cammina fino a Roma

August 18, 2019

1/3
Please reload

Recent Posts
Please reload

Archive
Please reload

Follow Us
  • Facebook Basic Square
  • YouTube Social  Icon